Dottorandi

Hamutal Sadan

Dottoranda in Storia del Medio Oriente e dell'Africa all'Università di Tel Aviv. La sua ricerca si concentra sull'arte in carcere, l'arte di transizione, la migrazione e le questioni della censura e delle relazioni di potere.

Mirco Vannoni

Dottorando in Scienze della Cultura presso l'Università di Palermo.
I suoi interessi di ricerca vertono sulla semiotica della cultura e dell'arte, sulla teoria dell' immagine e della rappresentazione.

Julia Kritsikokas

Dottoranda in Studi Culturali, Università di Palermo.
Argomento del suo progetto di ricerca per GAP: Confronto tra autoespressione visiva e verbale, inclusione sociale e diffusione della street art.

Valentina Grispo

Frequenta il Dottorato in Scienze della Cultura presso l'Università degli Studi di Palermo.
I suoi interessi sono l’intreccio tra arte e neuroscienze.
Il suo progetto di ricerca per GAP si propone di indagare la dimensione corporea dell’arte dei graffiti.

Elizabeth Hoak-Doering

Un’artista visuale che frequenta un dottorato di ricerca in Archeologia Classica presso la Humboldt Universität zu Berlino. Il suo progetto per GAP si concentra su segni astratti, cancellature e dimensioni esistenziali dei graffiti.

Raffaello Cardaccia

Sta redigendo un progetto di dottorato sull'anonimato nella letteratura europea del XVI e XVII secolo. Per il progetto GAP ha proposto una ricerca sulla censura cattolica dei libri anonimi nella prima età moderna.

Anna Clara Basilicò

Attualmente iscritta come dottoranda all' Università di Padova e all' Università Ca' Foscari di Venezia. Il suo campo di studio è la storia sociale del carcere. È inoltre affiliata al Venice Center for Digital and Public Humanities (VeDPH).

Daniele Roccaro

Dottorando presso il Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo. Graffiare e colorare il muro significa modificare quello spazio e crearne uno nuovo fatto di segni carichi di significato.

Belén Buil Pallás

Storica dell'arte dell'Università di Saragozza.La nuova Inquisizione in Aragona (XV-XIX secolo) e le sue ripercussioni sulle arti. Localizzazione, catalogazione e analisi artistica e iconografica degli spazi e degli elementi del Sant'Uffizio.

Mitra Kazemi

Sta attualmente completando un Master in Storia dell'Arte presso la McGill University, Montreal.
La sua ricerca analizza i graffiti allo Steri come archivio vivente, attraverso la lente dell'estetica carceraria.

Flavia Crisciotti

Dottoranda specializzata in storia dell'architettura del Novecento al Technische Universität München.
Il suo progetto GAP esamina il rapporto tra pittura murale e architettura.

Maria Foradada Pina

Storica dell'arte dell'Università di Saragozza. Localizzazione e catalogazione dei graffiti murali medievali in Aragona. Opere d'arte contemporanea realizzate da autori in carcere.

Marcos Larraz Rincón

Storico dell'arte dell'Università di Saragozza. Per Gap vuole studiare la fotografia e i suoi diversi usi negli istituti psichiatrici e in altri centri di privazione della libertà.

Saskia Verlaan

Dottoranda in Storia dell'Arte presso il CUNY Graduate Center in New York.
Il suo progetto di ricerca per GAP si concentra sui temi carcerari nell'opera dell'artista Jannis Kounellis.

Gabriella Palermo

Dottoranda in Scienze della Cultura – Studi Culturali dell'Università degli Studi di Palermo, per GAP tratta il tema di ricerca sui Graffiti nelle Soglie Terraqueous del Mediterraneo Nero.

Davide Cardinale

Astrofisico e dottorando all' Osservatorio Astronomico di Palermo. Attualmente lavora a un progetto spaziale selezionato dall'Agenzia Spaziale Europea come prossima missione di medie dimensioni (M4).

Gulden Deniz Tokmak

Dottoranda in Diritti Umani: Evoluzione, Protezione e Limiti Università di Palermo.
All'interno del progetto GAP, indagherà l'espressione artistica come resistenza e soppressione dell' espressione artistica dei detenuti e come risultato dell'autocensura.

Pier Luigi Jose Mannella

Attualmente impegnato, in qualità di dottorando in Scienze Umanistiche (Università di Palermo), nella realizzazione di un Lexicon delle pratiche magico-rituali in Sicilia.

Ines Colás

Laureata in Belle Arti e ha un Master in Gestione del Patrimonio Culturale a Zaragoza.
Per GAP studierà come gli spazi di repressione sono diventati centri di cultura attraverso l'incontro e/o l'azione artistica in Spagna durante la seconda metà del XX secolo.

Yelena Kovalyova

Avvocato bielorusso in diritto internazionale pubblico. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Scuola Superiore di Studi Avanzati IMT di Lucca.
Per il progetto GAP Yelena analizzerà delle opere creative emergenti o dedicate al movimento di protesta politica in Bielorussia all'indomani delle elezioni presidenziali del 2020.

Francesca Renda

Universidad Autónoma Madrid, sta lavorando alla tesi Las prácticas artísticas socialmente comprometidas del siglo XXI:a partir del Archivo de Arte Útil. Per GAP propone un progetto sulla creazione di nuovi spazi democratici attraverso l'arte partecipativa.

Verena Meier

Dottoranda in Storia presso la Ruprecht-Karls-University Heidelberg. Per il progetto GAP si concentra su uno studio microstorico dei graffiti negli istituti penitenziari come fonte che mette in evidenza la voce dei detenuti.